Shropshire Blue Cheese

Lo Shropshire blu é un formaggio che inizia la sua storia in Scozia nel tentativo di imitare il nobile Stilton, con l’accorgimento però di aggiungere dell’ annatto, nella cagliata vegetale. L’annatto é un colorante giallo-rossiccio (E160b) naturale, un carotenoide estratto da una pianta spontanea dell’Amazzonia la Bixa orellana.

Lo Shropshire blu venne caseificato per la prima volta ad Inverness nelle Highland scozzesi dal casaro Andy Williamson il quale aveva imparato l’arte di produrre lo Stilton nel Nottinghamshire, nelle Midlands Orientali dove lo battezzò Inverness-shire Blue o Blue Stuart. Il successo fu pressoché immediato e il formaggio venne venduto in tutte le isole britanniche come Shropshire Blue, un nome inventato per il mercato. Dopo tante traversie commerciali oggi lo Shropshire blue è un formaggio di un certo successo reperibile anche in Italia senza troppa difficoltà e che merita di essere conosciuto.

Shropshire blu

E’ un formaggio, a pasta molle, cremoso e molto saporito, ottenuto da latte vaccino pasteurizzato, che si presenta con un piacevole contrasto di colori dove l’arancio intenso dell’ annatto ben si abbina col verde muffato del Penicillium roquefortii. Dopo la salatura il prodotto viene stagionato per almeno 12 settimane, ma vale la pena aspettare di più.

Ottimo é l’abbinamento con un vino fortificato come uno Jerez di Spagna, un Porto o un Madeira del Portogallo, ma anche un Marsala semisecco, ma si può osare anche con un Marsala dolce, oppure, per restare nel gusto inglese, con una buona birra Ale scura se non una Guinness quando la stagionatura del formaggio lo consenta. In cucina  infine lo Shropshire blu é meraviglioso per la preparazione di zuppe e  salse. Non fatevelo perdere.

Articolo di Paolo Zatta

Ti potrebbe interessare anche...

Vuoi commentare?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *