A proposito del cibo a Km zero

Il cibo a Km zero, di cui oggi si parla molto,va inteso non tanto come un dogma, quanto piuttosto come metafora della verità.  Se fosse preso in senso letterale significherebbe che dovremmo privarci del caffé, della cioccolata, delle banane, della frutta esotica e di tutto quello che di buono non cresce fuori della porta di casa.

Penne alla crema di asparagi e guanciale croccante

Penne alla crema di asparagi e guanciale croccante

E’ primavera, tempo di asparagi. Sono veramente tante le ricette con gli asparagi. Oggi prepariamo un primo piatto veloce e sfizioso, con un contrasto di sapori e di colori veramente notevole. Ingredienti per 2 persone:
  • 160 grammi di penne possibilmente “ruvida”
  • Uno scalogno
  • 250 grammi di asparagi bianchi a gambo sottile
  • 60-80 grammi di guanciale affettato
  • 30 grammi di parmigiano reggiano
  • Olio EVO 4 cucchiai
  • Sale Q.B.
Reazione di Maillard

Reazione di Maillard

Quando qualcuno, come me, si dedica da un po’ di tempo alla cucina, prima o poi si imbatterà in questa terminologia: “reazione di Maillard”.  A descrivere la reazione fu per primo Louise Camille Maillard, medico e chimico francese , nel 1912, da cui prese il nome (prima o poi gli scienziati entrano sempre in cucina).
Insalata di pollo (un nuovo tipo di)

Insalata di pollo (un nuovo tipo di)

Sei stanco della solita fettina di petto di pollo impanata/grigiata/fritta? Se hai un po’ di tempo e 3-4 verdure puoi provare a creare un nuovo tipo di insalata di pollo, gustosissima e facile da preparare Ingredienti per 2 persone:
  • 250 grammi di petto di pollo
  • Una cipolla piccola
  • Un peperone dolce
  • Una carota
  • Una zucchina
  • Succo di un limone
  • Olio EVO 4 cucchiai
  • Sale e pepe Q.B.
Risotto agli asparagi verdi

Risotto agli asparagi verdi

La primavera porta primizie, nuovi colori, sapori freschi . Tra gli ortaggi di stagione spiccano gli asparagi, bianchi e verdi. La differenza tra le due tipologie è data sostanzialmente dalla presenza o meno della clorofilla. Gli asparagi bianchi, infatti, non vedono mai la luce diretta del sole, essendo coltivati sotto cumuli di terra.