Risotto agli asparagi verdi

La primavera porta primizie, nuovi colori, sapori freschi . Tra gli ortaggi di stagione spiccano gli asparagi, bianchi e verdi.

La differenza tra le due tipologie è data sostanzialmente dalla presenza o meno della clorofilla. Gli asparagi bianchi, infatti, non vedono mai la luce diretta del sole, essendo coltivati sotto cumuli di terra. I sapori differiscono notevolmente: Più morbido e delicato quello bianco, più intenso quello verde.

Ingredienti per 2 persone:

  • 200 grammi di asparagi verdi medio-sottili
  • 200 grammi di riso
  • 650 grammi di brodo (o quanto basta)
  • Olio EVO 3-4 cucchiai
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • ½ cipolla bionda
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 noce di burro freddo
  • 30 grammi di parmigiano

Prima di andare a preparare, una piccola digressione sul tipo di riso. Ci sono pareri  discordanti sul tipo di riso da usare per il risotto, così in molte parti del veneto si predilige il semifino vialone nano, originario della bassa Veronese. In Lombardia invece si predilige il carnaroli, di origine Milanese (Paullo).

Personalmente io preferisco quest’ultimo, per la tenuta alla cottura e per la consistenza omogenea in tutto il chicco. Recentemente ho provato un carnaroli semi-integrale. Poiché ha un maggior contenuto di fibre ha un tempo di cottura un po’ più lungo. Direi che ha un suo perché.

Ecco i due tipi di carnaroli a confronto

Andiamo a preparare.

Prima di tutto, tagliamo le punte di 6-8  asparagi tenendo circa 10 cm di gambo (serviranno per guarnire il piatto); tagliamo il resto degli asparagi a piccole rondelline, scartando la parte dura del gambo.

Scaldiamo il brodo in un tegame

Mettiamo l’olio in una casseruola, tritiamo la cipolla e facciamola appena rosolare assieme allo spicchio d’aglio a fuoco basso. Appena imbiondito, togliamo l’aglio e mettiamo a cuocere lentamente gli asparagi per la guarnitura facendo attenzione a non bruciare la cipolla. Si può aggiungere  mezzo bicchiere di brodo, ma deve evaporare tutto. Una volta cotti, togliere con delicatezza gli asparagi e metterli da parte.

Metodo alternativo. Se avete un forno a microonde, potete cuocere gli asparagi di  guarnitura al vapore in microonde. Vi fa risparmiare tempo e il risultato è ottimo.

Versiamo  nella  casseruola gli asparagi a rondelle e facciamo cuocere leggermente per un paio di minuti. Ora aggiungiamo il riso e mescoliamolo con gli asparagi a fuoco medio per 1 minuto per tostarlo un po’.  Sfumiamo con il vino. Quando il vino è totalmente evaporato, cominciamo ad aggiungere il brodo e continuiamo la cottura (16-18 minuti). Con il riso ancora un po’ al dente, spegniamo il fuoco, lasciamolo riposare per 1 minuto. L’aspetto deve essere morbido e cremoso. Aggiungiamo il burro e 2/3 del  parmigiano e mantechiamo con un certo vigore. Lasciamo riposare ancora qualche istante, e poi impiattiamo, guarnendo il piatto con gli asparagi preparati per la guarnitura. Completiamo con il restante parmigiano (magari a scaglie) et voilà.

BUON APPETITO!!!

Risotto agli asparagi verdi

Ti potrebbe interessare anche...

Vuoi commentare?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *