Magallanes 2006, DO Ribera del Duero di Cesar Muñoz

Ribera del Duero é la più importante DO (Denominación de origen) della valle del Duero. La storia enologica importante inizia nel XIX secolo quando il marchese di Riscal e il marchese Luciano de Murrieta importarono dalla Rioja barbatelle e tecniche enologiche del bordolese. I vigneti si trovano in zona collinare tra  i 500 e i 1000 m di altitudine; il terreno é misto (leggero e sabbioso che ricopre un fondo argilloso con presenze calcaree. Il clima é continentale ai limiti della coltivabilità della vite. Solo dagli anni 80 del secolo scorso la Ribera del Duero inizia ad essere al centro dell’interesse internazionale degli amanti del vino e delle varie somelleries.

seleccion-cesar-munoz_magallanes_laviniaIl Tempranillo prospera nel centro-nord della Spagna nella regione del Rioja e nel vicino Ribera del Duero, oltre che nella regione del Penèdes dov’é chiamato ull de llebre (occhio di lepre). In Portogallo viene detto Tinta roriz, una delle uve per il famoso Porto. In Argentina infine é noto come Tempranilla.

Il Tempranillo é l’uva a bacca rossa più importante della Spagna. Pare che il nome derivi dalla maturazione precoce (temprano). Viene vendemmiato a metà settembre, un paio di settimana prima della Garnacha  con la quale il Tempranillo viene spesso miscelato per dare origine ai vini rossi più rinomati di Spagna. Nella regione del Duero, a nord di Madrid, la varietà è chiamata Tinto Fino. L’ uva ha una buccia spessa e ricca di tannini, con colorazione intensa e aromi importanti tutti elementi che aiutano ad avere vini di grande longevità e carattere. Quand’é giovane il vino sa di ciliegia, ma dopo un invecchiamento in botti di rovere, in genere per almeno due anni, emerge il sentore vanigliato.

Il vino Magallanes é un Tempranillo in purezza che si ottiene da uve coltivate in due località: Baños de Valdearados e Bocigas Perales nelle municipalità rispettivamente di Burgos, Leon e Castiglia. Il vino é una selezione nata da un progetto di Cesar Muñoz un noto winemaker di lunga esperienza e grande reputazione costruita nel tempo lavorando come produttore e come consulente di importanti aziende vinicole non solo in Spagna. Magallanes può essere considerato un’eccellenza per la qualità dell’uva ultra selezionata da vitigni di una certa età che crescono intorno ai 1000 m.s.l.m., quasi un estremo della viticoltura. In fondo il “segreto” del buon vino  é sempre quello: prodotto sanissimo, selezionatissimo e curato nei minimi dettagli dal campo alla cantina con grande passione e solida esperienza. Il 2006 in particolare é stata un’annata caratterizzata da piogge in inverno e in primavera e da un’estate secca e molto calda alla quale é seguita una buona piovosità settembrina che ha facilitato lo sviluppo degli acini favorendo così una produzione raramente registrata nella Ribera del Duero. Alla fine, nonostante tutto, l’uva era sanissima.

La fermentazione dell’uva viene fatta con lieviti indigeni in botti di legno da circa 80 ettolitri alla quale segue la malolattica e quindi l’ invecchiamento in barriques (80% nuove) di rovere francese per quasi due anni. Conclude un lungo affinamento per la stabilizzazione chimico-fisica del prodotto. Ne risulta un vino fresco, di buona sapidità, di grande corpo e di grandi sensazioni gusto-olfattive; ampio, complesso e armonico.

Il vino descritto é della Bodegas Montebaco SL, Monte Alto, 47359 Valbuena de Duero, Valladolid, Spagna

.

Articolo di Paolo Zatta

Ti potrebbe interessare anche...

Vuoi commentare?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *